GRUPPI di ASCOLTO della PAROLA: ricchezza per la Chiesa

“La Parola di Dio, viva ed efficace, è l’anima della Chiesa e della sua missione di salvezza”.

 

“Nutrirsi della Parola per essere servi della Parola nell’impegno della evangelizzazione è sicuramente una priorità per la Chiesa”. (G.P.II)

 

I Gruppi di Ascolto della Parola (GdA) offrono la possibilità di accogliere il dono della Parola di Dio nel contesto di vita quotidiana, mediante l’incontro all’interno delle case in un clima di preghiera e di fraternità. 

Da anni, nella nostra comunità, i GdA  si propongono come uno strumento, semplice ma efficace, di evangelizzazione dentro il tessuto concreto della vita quotidiana e sono ormai diventati una importanteesperienza pastorale soprattutto per gli adulti.

Attraverso la lettura e l’ascolto della Scrittura, il dialogo e il confronto, con l’aiuto dell’animatore, i partecipanti cercano risposte concrete che li aiutino ad assumere stili di vita coerenti con quanto chiede la Parola di Dio.  

Per vivere con frutto gli incontri nei GdA è necessaria l’applicazione di un metodo rigoroso.

Papa Francesco ha ricordato che «la lettura spirituale di un testo deve partire dal suo significato letterale. Altrimenti si farà facilmente dire al testo quello che conviene, quello che serve per confermare le proprie decisioni, quello che si adatta ai propri schemi mentali» (Evangelii Gaudium, 152).

C’è un atteggiamento di fondo che ci viene suggerito: la Parola di Dio va accolta con umiltà perché è parola d’amore. Solo se viene riconosciuta e accolta come parola d’amore entra nel cuore e cambia la vita. E bisogna lasciare che la Parola faccia il suo percorso: dalla mente al cuore e da questo alla vita quotidiana.

Quest’anno, Anno della Misericordia, ai partecipanti ai gruppi di ascolto viene proposto un percorso di riflessione e preghiera a partire dal testo di Luca che è per eccellenza il Vangelo della misericordia. La proposta è quella di porsi in ascolto di alcune parabole (il buon Samaritano, la pecora perduta e la dracma smarrita, il Padre misericordioso, il povero Lazzaro e il ricco, il fariseo e il pubblicano al tempio) e di riflettere sugli incontri con il pubblicano Zaccheo e con il buon ladrone. Pagine che svelano come il tema della misericordia non riguarda solo il mistero di Dio, ma tocca le relazioni umane, in particolare l’esercizio della giustizia. Dimensione teologica e antropologica si fondono insieme, in un fecondo dialogo.

Prossimamente riporteremo i nomi delle case ospitanti, degli animatori e le date degli incontri.

Ringraziamo coloro che generosamente prestano la loro collaborazione e la loro casa.

Soprattutto, grazie ai gruppi che, raccogliendo questa proposta, vorranno viverla con amore e fedeltà, comprendendola come alimento per una testimonianza di vita cristiana più autentica e trasparente.

©2018 Designed By Utility Line Italia

Search